www.PieroCapecchi.com

www.PieroCapecchi.com
Acquista qui un prodotto di pelletteria artistica del brand fiorentino Piero Capecchi

lunedì 15 febbraio 2016

Le tettoie delle fermate della tranvia

Purtroppo in questi giorni di pioggia viene fuori la carenza strutturale della città. I marciapiedi stretti, le strade in pietra che si riempiono di pozzanghere non sono il massimo però sono parte integrante della città come se non se ne potesse fare a meno.
Uno si aspetta però che le nuove costruzioni, le infrastrutture moderne, indispensabili per migliorare la nostra vita e per far di Firenze una moderna città contemporanea(così per lo meno ci vogliono far credere troppo spesso), beh uno si aspetta che siano costruite a regola d'arte, in modo impeccabile e funzionale soprattutto. Invece ti capita di aspettare la Tranvia, in una qualunque fermata, e le tettoie non solo non proteggono dalla pioggia, ma addirittura gocciolano continuamente proprio dove i passeggeri dovrebbero attendere la Tramvia, specialmente sulle panche per l'attesa. Così che la loro funzione è assolutamente negativa, sono una vera e propria tortura.
I grandi geni che hanno progettato le tettoie delle fermate della Tranvia a Firenze devono averci studiato proprio tanto per creare una tortura simile. Pensate un po' il meglio di se le tettoie lo offrono quando smette di piovere, quando i passeggeri non hanno più ombrelli con sé: infatti  questi progetti modernissimi (all'avanguardia direi), a causa della loro curvatura al contrario, una volta che smette di piovere continuano a sgocciolare per ore. Le gocce scendono lungo il loro bordo inferiore e poi cadono precise come fossero telecomandate sulle persone che attendono e sulle panchine, che rimangono bagnate a giornate intere.
Mi rendo conto che questo è sfogo può non interessare a tutti, ma siccome in questo momento a Firenze si stanno costruendo nuove linee della Tranvia e si parla di costruirne ancora in largo e in lungo, sarebbe opportuno che siano progettate più attentamente. La funzione prima dell'estetica questo è fondamentale. E soprattutto che quei grandi lumi che hanno pensato le tettoie esistenti non vengano neanche interpellati per la progettazione delle prossime.
Beh scusate se vi ho annoiato, ma se invece il tema vi interessa scrivete e divulgate. Sarà un piacere continuare la discussione. Buona lettura a tutti.
Le gocce precise sui passeggeri con la grande invenzione della tettoia convessa sul lato inferiore