www.PieroCapecchi.com

www.PieroCapecchi.com
Acquista qui un prodotto di pelletteria artistica del brand fiorentino Piero Capecchi

sabato 14 maggio 2016

#UNVISIFAFARE - GRANDE PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI CONTRO LA MALA LOGICA DELL'INCENERITORE

Oggi un sabato per Firenze, dedicato alla salute della città e alla salute di tutti i cittadini.
Nel primo pomeriggio sono uscito per il centro per unirmi alla grande folla che ha marciato da Novoli fino Piazza della Repubblica per dire NO alla costruzione dell'inceneritore di rifiuti previsto dall'amministrazione. Una manifestazione organizzata da Mamme no Inceneritore, da ZeroWaste Italy e altri movimenti della piana fiorentina. Al grido #UNVISIFAFARE migliaia di persone(sicuramente più di 10000, vi assicuro che il corteo era veramente lungo e gremito di persone) hanno manifestato il dissenso a questo progetto considerato dannoso per la nostra salute. Per dimostrare che "senza la gente non si decide niente", altro coro ripetuto più volte.
Il movimento è cresciuto moltissimo e grazie alle Mamme, le normalissime dolcissime e protettive mamme, l'attenzione si è focalizzata sul rischio per la salute dei bambini oltre che degli adulti. Così si sta capendo sempre più come la costruzione di un inceneritore provocherà un danno irreparabile per tutti che si protrarrà per anni. Un inceneritore progettato per evidenti fini economici, finalizzato ad un profitto privato, con la concessione di bruciare ben più rifiuti di quanti se ne producano in città così da poter bruciare anche i rifiuti di altre città e aumentare i guadagni. Guadagni che non saranno neanche dei cittadini. Anzi a noi cittadini rimarrebbero solo le tonnellate di polveri emesse dall'inceneritore, avete letto bene si prevedono proprio tonnellate di polveri ogni anno.
 Un inceneritore che dovrà sorgere a 8 Km dal Duomo, di fatto sarà costruito in città.
Verso le sei il raggruppamento in Piazza della Repubblica dove in molti hanno parlato e denunziato gli altissimi rischi di questo progetto. C'erano  professori toscani delle associazioni Medici per l'ambiente e Medicina democratica, c'era Rossano Ercolini presidente di ZeroWaste Italy e grande esperto della gestione dei rifiuti e dell'impatto sulla salute che hanno i cosiddetti termovalorizzatori(o più chiaramente inceneritori). In piazza poi si è ballato e cantato con numerose band tra le quali Bandabardò e Gaudats Junk Band che suonano con strumenti costruiti con materiali riciclati(veri e propri rifiuti ai quali ridanno nuova vita). Bobo Rondelli invece non l'ho sentito perché ha suonato al punto di ritrovo a Novoli nel primissimo pomeriggio prima che il corteo partisse.
Sono segnali importanti quelli di oggi. Una comunità che si fa sentire è una comunità viva.


Il corteo in un immenso e caloroso abbraccio al Duomo


Il corteo in marcia davanti a Palazzo Medici Riccardi


#UNVISIFAFARE lo striscione slogan del movimento

I cittadini scendono in piazza

Ci avete rotto i polmoni
 
Link:

http://www.noinceneritori.org/

http://www.mammenoinceneritore.org/

https://www.facebook.com/mammenoinceneritorefirenze/

Gaudats Junk Band

#UNVISIFAFARE   https://www.facebook.com/hashtag/unvisifafare?source=feed_text&story_id=1018450504900388